Ispirazioni metropolitane

Home » In Giro » Mercato – Che Passione

Mercato – Che Passione

Il mercato nella mia città di nascita viene chiamato “la festa delle donne”. Ogni martedì fiumi di casalinghe si riversano in una delle vie principali del paese pronte ad assaltare e rovistare le varie bancarelle allestite per l’evenienza! Agguerrite come non mai vanno alla ricerca dell’affare o dell’accessorio che alla prossima uscita le metterà in risalto, spendendo relativamente poco e rivendicando la propria capacità di contrattazione con il proprio marito o con le amiche. Io da piccolo ho sempre odiato andare al mercato.. ovviamente non mi divertivo per nulla e stare in mezzo a quella ressa per guardare quintali di pezzi di stoffa lo trovavo alquanto inutile e noioso! E difatti ci andavo solo quando costretto!

Poi mi sono trasferito un po’ di chilometri più a nord e con un occhio più adulto ho potuto osservare che il mercato rionale della zona in cui vivo è organizzato e vissuto in maniera totalmente diversa! Prima di tutto ho notato che è “abitato” da tre tipologie di persone: i nord africani, gli anziani e la gente in difficoltà economica! Entrando nei meandri delle bancarelle il suono emesso dai venditori è totalmente diverso, come cambiata è la tipologia di bancarelle presenti! Qui niente vestiti, o meglio le bancarelle che ne vendono sono davvero poche, lasciando spazio a vendite alimentari come frutta, verdura, salumi e formaggi! Ma il baccano che i venditori fanno per attirare l’attenzione dei potenziali clienti c’è ed è lo stesso!

Ma nulla togliendo a questi due tipi di mercati, quello che più mi è piaciuto osservare è stato quello che ho potuto vedere in una piccola cittadina (seppur capitale) di una altrettanto piccola isola caraibica. Li nel mercato si vende di tutto, dal pesce alla frutta, dai vestiti ad oggetti per la casa, da accessori a mobili. L’animosità e la laboriosita dei mercanti è la stessa, c’è solo un non so che di diverso ad attrarre la mia attenzione. Tutto è molto più grezzo e ci sono magari bancali con solo 5 platani o manghi in vendita. Per non parlare di alcuni ragazzi dagli occhi arrossati che sono fermi in qualche angolo pronti a venderti un po’ di erba della felicità! Questo di giorno… la sera i bancali vuoti erano invasi da colonie di scarafaggi lunghi 5 centimetri e da altri animali che per noi occidentali fanno un po’ schifo! Ma tranquilli perchè il mattino dopo, come per magia, gli abitanti notturni sparivano lasciando il posto per il nuovo mercato giornaliero, incantevole e splendente come non mai!

 

Passante al mercato Venditore con cappello Signora con la spesa

 

Non potete immaginare che splendida visione poter osservare questo piccolo spettacolo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: