Ispirazioni metropolitane

Home » Cibo » Tradizione – Olio Piccante

Tradizione – Olio Piccante

Con l’Olio Piccante inizio un ciclo fatto di 3 post nel quale descrivo la preparazione di qualcosa legata alla tradizione culinaria della mia terra. L’inizio è semplice difatti parto con il descrivere come in famiglia prepariamo l’olio piccante.

Prima di tutto, dopo aver raccolto i “diavlicchj'” anche conosciuti come peperoncini, li si estirpa dal ramo verde e li si lava.

Dopo averli asciugati per bene con della carta assorbente, si depositano i peperoncini in un contenitore\vaso di vetro opportunamente pulito ed asciugato in precedenza. Il contenitore o vaso si deve poter chiudere per bene.

Se i peperoncini sono troppo grossi, li si taglia o spezzetta, ma sarebbe meglio evitare. Terminata questa fase li si ricopre di sale grosso e si chiude il contenitore.

20150901_195645 20150905_212357

Due volte al giorno, per 3/4 giorni, si scuote il vasetto di vetro. Io dopo il primo giorno aggiungo dell’altro sale per non lasciare i peperoncini scoperti.

Come si può vedere dalle due immagini il sale diventa “bagnato”. Questo è proprio l’effetto che si vuole ottenere, ovvero togliere l’umidità dai peperoncini in maniera tale che quando si mettono sotto olio non generino subito la muffa!

C’è chi dice inoltre che così subiscono una piccola cottura, ma non sono un chimico quindi non saprei se è una diceria o meno.

Dopo i 4 giorni sotto sale si versa tutto in uno scolapasta e si cerca di pulire ogni singolo peperoncino, sempre con della carta assorbente, eliminando tutto il sale. Come potete immaginare, se si tagliano i peperoncini, l’operazione diventa più complessa se non impossibile.. in questo caso un po’ di sale rimarrà dentro il peperoncino, ma non è un grosso problema.

Conclusa la fase di pulizia, riponete i peperoncini all’interno di un vaso di vetro pulito, tagliandone prima  una buona metà.

Riempite il vaso di Olio extravergine di oliva, chiudere il vaso per un paio di settimane ed il gioco è fatto.

20150918_201258 20150918_201304

Per evitare che dopo poco si crei la muffa sui peperoncini, fare in modo che quelli che salgono a galla vengano sommersi dall’olio, spingendoli verso il basso.

Voi fate uso di olio piccante? Lo comprate o lo preparate? Usate una preparazione diversa?

Annunci

56 commenti

  1. lamelasbacata ha detto:

    Interessante questa cosa del sale…..è un buon suggerimento! In genere quando preparo oli aromatizzati faccio intiepidire l’olio perché il calore facilita il rilascio di aromi e oli essenziali contenuti nelle spezie.
    Buon sabato Cix!

    Mi piace

  2. fuliggine ha detto:

    Bella questa cosa del sale, me la segno, grazie!

    Mi piace

  3. RosaVelata ha detto:

    ma dai… proveremo! 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Neda ha detto:

    Molto interessante e ti ringrazio per questa ricetta. Io li ho sempre preparati in un altro modo. Una volta colti e puliti, li immergevo interi in un vasetto piccolo, insieme a grossi spicchi di aglio, il tutto ricoperto di olio.
    Uso quest’olio piccante per alcune preparazioni, per aggiungerlo a certi piatti, mi piace metterne qualche goccia sulla pizza, sulla pasta in bianco.
    Non mi ha mai fatto la muffa, forse a causa dell’aglio che è un ottimo antisettico.
    Con il sale preparo invece le erbe aromatiche.
    Faccio un trito di prezzemolo, rosmarino, salvia, origano, maggiorana, santoreggia, timo, poche foglie di erba luisa(verbena odorosa) e basilico, un po’ di aglio e cipolla rossa, il tutto tritato molto finemente. Poi metto in un vasetto tutto il trito di erbe mescolato con molto sale medio (né grosso, né fino). Dopo un po’ di giorni le erbe si sono disidratate. Uso questo sale nella preparazione di carni o pesci, come “concia” prima della cottura, in modo che a contatto dell’umidità della carne cruda il sale si sciolga e le erbe si reidratino riacquistando i loro aromi. Un’altra preparazione che faccio è quella di tritare, più grossolanamente, il basilico, il prezzemolo, l’origano, il timo, la maggiorana e la santoreggia, qualche foglia di melissa, un po’ di erba cipollina e, a piacere: poche foglie di menta, aglio e cipolla rossa. Metto il trito in una ciotola e lo condisco con una vinaigrette: aceto o limone a piacere, olio evo, sale e pepe quanto basta. Mescolo bene e metto in un vasetto ben chiuso che conservo in frigo, aggiungendo olio evo se è troppo denso. Uso questo intruglio per condire le insalate, i pomodori crudi, le patate bollite. Basta toglierlo dal frigo un po’ prima di usarlo per liquefare meglio l’olio, poi si scuote bene il vasetto e si toglie il contenuto necessario con un cucchiaino. A chi piace, è un condimento molto profumato e anche salutare.

    Liked by 1 persona

    • Cix79 ha detto:

      Un commento davvero molto molto interessante. Terrò a mente queste preparazioni e sicuramente ne proverò qualcuna, secondo me possono fare la differenza durante le preparazioni di alcune pietanze!!

      Mi piace

      • Neda ha detto:

        A volte basta un po’ di fantasia e di buonsenso per riuscire a preparare cose nuove. Nel nostro giardino abbiamo molte erbe aromatiche e a volte rimangono utilizzabili anche d’inverno, ma non sempre, perciò cerco di conservarle e faccio esperimenti. Con le spighe di lavanda riempio sacchettini di tulle e li metto nei cassetti e a profumare gli armadi. anche le foglie della verbena odorosa si possono usare allo stesso scopo, oppure per preparare un tea gradevole e corroborante.
        Ciao, goditi il tuo fine settimana, che sia luminoso e rilassante.

        Mi piace

  5. chiarachiarissima ha detto:

    E bravo il nostro Cix:un uomomche sa cucinare ha sempre il suo perchè.Personalmente non amo il piccante, ma potrei provare a prepararlo x eventuali ospiti.

    Mi piace

    • Cix79 ha detto:

      Io invece lo adoro il piccante, ma cerco di non eccedere.. assunto in grosse quantità porta degli sgradevoli inconvenienti 😀
      Vedremo se i prossimi 2 post a tema saranno di più utilità 🙂

      Mi piace

  6. Laura ha detto:

    Cix provo a farlo come ci hai descritto, io lo faccio come Neda (lei e’ bravissima, mi sono scritta la sua ricetta delle erbe aromatiche, io le congelo nei sacchetti perche’ne ho tantissime nell’orticello). La mia amica mi ha regalato tantissimi peperoncini che faro’ ripieni di acciughe e tonno, poi metto la ricetta, appena riesco a farla perche’ sto male due giorni, 😀 😀 😀 devo mettere la mascherina quando faccio queste preparazioni! Ma la tua ricetta mi piace tantissimo, grazie, un abbraccio grande, buon sabato sera!

    Mi piace

    • Cix79 ha detto:

      Ho avuto un’idea geniale… voi che siete così brave e avete la materia prima buona per fare queste preparazioni, dovresti preparare qualche sacchettino in più e regalarlo al vostro simpatico amico blogger, che in cambio vi ringrazierà a vita!
      Buon sabato sera anche a te 🙂

      Mi piace

  7. alessialia ha detto:

    ma che bravo ometto di casa…
    col sale non avevo mai pensato…
    proverò perchè può sempre risultare utile l’olio aromatizzato!
    senti ma… la nutellozza x mettere i peperoncini, chi se l’è pappata!
    grazie, sei stato simpaticissimo con le domande… mercoledì le metto da me!!!!!!!

    Mi piace

    • Cix79 ha detto:

      hihihi hai riconosciuto il vaso 😀 Io riutilizzo visto? 😀
      C’è mia cugina che sta impazzendo per la foto che ho su whatapp, ci siamo io ed un barattolino di nutella fuori dal normale! 🙂

      Mi piace

      • alessialia ha detto:

        ma te pare che non riconoscevo il vasoooooooooooo!!!!!! ma secondo te non me la pappo????????
        e che barattolino è???? dai dimmeloooo!!!!
        io ho preso quello dei minions… poi lo posto qui su wp perchè mi scompiscia!

        Liked by 1 persona

  8. Silvia ha detto:

    Anch’io non usavo il sale, proverò questa nuova versione 😉

    Liked by 1 persona

  9. Cix!!! MI piace molto questo post e aspetto gli altri. Adoro scoprire ricette facili di altre regioni. Non sapevo del sale, sai?!?

    Mi piace

  10. cristinadellamore ha detto:

    Noi facciamo grande uso di peperoncino, fa bene alla circolazione e non solo. Per l’olio piccante, il sale in verità non l’abbiamo mai usato. E comunque più che altro utilizziamo direttamente i peperoncini

    Mi piace

  11. fulvialuna1 ha detto:

    Pure l’olio piccante prepari!!!! Lo dico sempre che sei un uomo da sposare!!! 😀
    Di solito me lo regala una mia amica, calabrese, ma visto che hai postato la ricetta ci provo…lei ci mette anche l’aglio.
    Ti farò sapere….Bello conoscere le persone di diversi luoghi, si imparano tante cose nuove e interessanti.
    Buona serata (sarà picante? No, non lo voglio sapere 🙂 ), un bacio.

    Mi piace

  12. Ottima ricetta, peccato che io non ami il piccante……buona serata Cix 🙂

    Mi piace

  13. caterina rotondi ha detto:

    Pensa te che ogni anno me li pianto in terrazza e ci sono due belle piante di peperoncini che li appendo facendoli seccare. ..così non c’è bisogno del sale…poi li uso interi dove voglio…ne uso pochissimi :))
    Buona domenica Cix.
    Caterina

    Mi piace

  14. lilasmile ha detto:

    Ciao Cix 🙂
    Bella sta rubrica! Allora…il peperoncino mi piace e lo uso in tavola. L’olio piccante invece non lo uso, tranne che quando vado al ristorante.
    Comunque tengo presente il procedimento che un domani mi potrebbe essere utile.
    Una domanda: ma i peperoncini tu li prendi nostrani? In poche parole: so de casa tua?

    Mi piace

  15. Bloom2489 ha detto:

    Io non uso il sale, a volte non lascio nemmeno il tempo di essiccarli e li metto nell’olio direttamente xD Fanno la muffa solo se restano scoperti dall’olio… proverò con il sale.. ma non si rischia di cambiare il sapore? Comunque l’olio piccante lo uso soprattutto in inverno, in piccole quantità ma in diversi piatti 🙂

    Mi piace

  16. Da me si mettono semplicemente i peperoncini interi e quelli tagliati a pezzi nell’olio d’oliva e poi si usa per insaporire soprattutto le bruschette… Col sale non ne sapevo niente!

    Liked by 1 persona

  17. pagurina9 ha detto:

    Devo provare!!! da queste immagini però evinco subito una cosa…..golosone!!!! beccato con le mani nel vasetto della Nutella!!! 😉

    Mi piace

  18. cristianamarzo ha detto:

    Che buone idee, adoro il piccante.
    Toglimi una curiosità, sei calabrese?
    Ho notato che i veri amanti dei peperoncini piccanti, in Italia, sono calebresi.
    Comunque, grazie realizzerò questo olio con gusto.
    Cristiana

    Mi piace

  19. Ottima guida con belle foto chiare e ben descritte. complimenti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: