Ispirazioni metropolitane

Home » Arte » Tatuaggi

Tatuaggi

Nell’ultimo ventennio la moda di farsi i tatuaggi si è espansa a dismisura. Tra le mie conoscenze ormai c’è decisamente più gente che ha tatuaggi rispetto a chi non ne ha.
E come ogni cosa al mondo c’è sempre chi tende ad esagerare, ad estremizzare. C’è chi si fa qualche tatuaggetto piccolo, grazioso, sparso per il corpo e c’è chi ha deciso di tatuarsi quasi l’intero corpo lasciando pochi lembi di pelle inalterata ed immacolata, rispettando la colorazione di pelle originale. Esempi ecclatanti maschili in Italia abbiamo J-Ax e Fedez.. invece di donne Vip dello star system non ne conosco (tranne qualche fidanzata di rapper che non è pero’ famosa a voi altri).

Tra l’altro nelle donne, è nata una sorta di “lobby” che si fa chiamare Suicide Girl. Queste ragazze non sono altro che modelle molto tatuate, famose in tutto il mondo. Donne molto belle e sensuali, ricoperte da molti tatuaggi.

Tattoo

(immagine presa dal web)
Quello che mi chiedo io è: come mai la moda del tatuaggio si è così espansa ed estesa? Cosa c’è di bello nel tatuarsi, cosa dovrebbe migliorarti un tatuaggio rispetto a ciò che ogni essere umano ha già di naturale? I tatuaggi possono essere ritenuti una forma d’arte fatta su corpo?

Annunci

63 commenti

  1. lilasmile ha detto:

    Credo tutto dipenda dal criterio per cui si faccia un tatuaggio. Non so bene perché in realtà si sia sviluppato questo fenomeno. Anche a me del resto non piacciono le persone completamente tatuate perché la bellezza del nostro corpo naturale non si eguaglia. Per quanto riguarda il tatuaggio per me aveva un significato. Il simbolo di sole luna, il simbolo che è anche quello di Lorenzo Cherubini alias Jovanotti. Aveva per me il significato di riaprirmi alla vita dopo la sofferenza che avevo sopportato legata alla separazione da mio marito. Non mi stanco mai del mio tatuaggio perché nel vederlo mi mette serenità…Ciauuu! 🙂

    Mi piace

  2. Blondie ha detto:

    Secondo me si è un arte. C’è chi dipinge sui muri su tela e poi c’è chi lo fa sul corpo. C’è chi si tatua perché gli piace e c’è per chi ogni tatuaggio ha un significato. Io ne ho tra qui 2 con enorme significato. Cmq la storia del ultimo tatuaggio è vera. Non esiste. Ciaooo😜

    Liked by 1 persona

  3. SognidiRnR ha detto:

    Beh quella nella foto è arte secondo me. È molto bello. Ce ne sono anche di bruttarelli, qualcuno si tatua cose di dubbio interesse… Ce n’è per tutti i gusti. Secondo me è una scelta molto personale, qualcuno lo fa per moda, altri lo fanno per avere sempre con loro il ricordo di qualcuno o qualcosa di importante che inizia così a fare parte di loro a tutti gli effetti. Io non li amo perché a lungo andare so che mi scoccerei di avere quel disegno sempre sotto gli occhi 😅 sono troppo volubile per una cosa del genere, non sento il bisogno di fissare su di me concetti,frasi,immagini. E poi ho paura degli aghi, delle malattie, del dolore.
    Non penso che renda i corpi più belli,non è quello lo scopo, se sei brutto sei brutto a prescindere,ma alcune persone tatuate sono un pizzico più affascinanti…

    Mi piace

    • Cix79 ha detto:

      Quindi su alcuni secondo te il tatuaggio porta maggior fascino! Il tatuaggio che ho inserito nel post è bellissimo, fatto bene, ma per quanto mi riguarda sarebbe stato ugualmente bellissimo su tela, un quadro da appendere a casa. Invece qui la ragazza lo porta in giro con se (di inverno suppongo anche coperto). Per quanto possa essere bello il disegno, ed oggettivamente lo è, non comprendo il perchè di farselo sulla e portarselo dietro per sempre. Qualcuno potrebbe definirla arte mobile

      Mi piace

      • SognidiRnR ha detto:

        Si secondo me porta maggior fascino su alcuni individui. Come accade per i famosi anche nelle persone comuni! Bisogna saperli portare, sono una specie di accessorio indebile…
        Ad ogni modo non penso che riusciremmo mai a capire il perché si decida di disegnare sulla pelle. È questione di gusti personali, non piacendoci quel mondo non riusciamo a capirne il motivo. Anche io preferirei avere quello stesso disegno su tela appeso in camera piuttosto che piazzato sulla coscia 😅
        Arte mobile mi piace come definizione, però da usare con le pinze perché dai, alcuni si conciano proprio male ed io in certi schizzi non ci vedo nulla di artistico.

        Liked by 2 people

      • Cix79 ha detto:

        Proprio l’altro giorno, mentre cercavo questa immagine, ho trovato un tatuaggio…. brrrrr!

        Mi piace

      • SognidiRnR ha detto:

        Mi chiedo dove abbiano la testa le persone quando decidono di fare certe cose, brrrr anche per me!
        Invece alcuni mi incuriosiscono molto, sono molto personali, magari c’è chi li ha nascosti in qualche punto particolare e li mostra solo a pochi e selezionati, diventa come un gioco sfizioso o comunque un segreto per pochi. Invece quelli che fanno tatuaggi in posti vistosi e poi vanno in giro mezzo nudi anche in inverno per poterlo mettere in mostra,l’hai mai visti? Son buffi, rido sempre tanto perché si vede che hanno freddo😅 Vabbè potrei parlarne per ore di questo argomento perchè mi piace guardarmi intorno e potrei andare avanti a oltranza con esempi, sono sempre troppo chiacchierona 🙈

        Liked by 1 persona

      • Cix79 ha detto:

        Ahahah aivoglia che ne ho visti.. come ho visto alcuni tatuaggi che reputo anche abbastanza “erotici” se piazzati nei punti giusti del corpo. Comunque tra un corpo tatuato ed uno non, preferisco il non. Però sto cercando di andare oltre e capire e comprendere ciò che reputo semplicemente diverso dal mio modo di vedere la vita. Prima mi facevano completamente schifo, ora il vederli già non mi suscita disgusto ed alcuni mi piacciono tanto anche (non su di me).

        Mi piace

      • SognidiRnR ha detto:

        Fai bene, reputo sbagliato giudicare a prescindere senza approfondire la materia! 🖒 Informarsi e guardarsi intorno è fondamentale. Anche a me alcuni piacciono,fatti in diversi punti del corpo, ma visto su altri su di me assolutamente no! Mi tengo come unico marchio la mia cicatrice da 9 punti sul ginocchio che secondo me racconta una storia pure quella e mi dà l’aria un po’ da eroe misterioso, tipa da guerra 😂😂 (dico tante stronzate lo so,non aggiungo altro)

        Liked by 1 persona

      • Cix79 ha detto:

        ps. dopo un po’ la bocca mi sa che ti si allappa, cosa ti porto da bere per farti continuare? 🙂

        Mi piace

      • SognidiRnR ha detto:

        Uuuh Una coca cola ghiacciata con fetta di limone, grazie😍 Ma di la verità, mi offri da bene per drogarmi e tramortirmi così dormo e la smetto di parlare!!! Ti ho capito, sa!?

        Liked by 1 persona

      • Cix79 ha detto:

        No no no, non lo farei mai, per chi mi hai preso!

        Mi piace

      • SognidiRnR ha detto:

        Beh mi sembrava un buon piano, magari ti scocci di sentirmi e ti viene mal di testa… Così avevi una via si fuga!
        Come non detto. Allora questa Cocacola quando arriva? Che sia ghiacciata eh, son esigente ahahaha

        Mi piace

  4. Neda ha detto:

    In alcune civiltà tribali il tatuaggio era una “carta di identità” che permetteva di capire chi era la persona, quali caratteristiche aveva, a quale tribù apparteneva.
    Oggi è una moda, quasi uno status symbol, visto quanto costa farsi un tatuaggio, soprattutto se complesso e artistico. Molti tatuatori sono dei veri artisti e le loro sono opere d’arte. Del resto, se qualcuno ha la necessità di farsi un tatuaggio per rammentare a se stesso, indelebilmente, ciò che gli è successo, che ha goduto o sofferto, forse è perché, al giorno d’oggi, c’è una fragilità e una insicurezza che obbligano ad aggrapparsi a qualsiasi cosa per poter sopravvivere.
    Personalmente non ho mai sentito il desiderio di deturpare il mio corpo con tatuaggi, per quanto belli ed artistici, o di modificarlo con la chirurgia estetica, visto che quando ci si deve sottoporre ad un intervento chirurgico, per motivi di salute, non è certo come andare a ballare o a mangiare una pizza.

    Liked by 1 persona

    • Cix79 ha detto:

      In tutto il tuo discorso hai utilizzato il verbo “deturpare” il mio corpo con un tatuaggio: da questo intuisco che per te il tatuaggio è qualcosa di brutto.
      Io sono nato con la concezione tatuaggio = persona che è stata in galera. Ora invece questo concetto è totalmente cambiato

      Liked by 1 persona

      • Neda ha detto:

        Non considero il tatuaggio, in sé, come qualcosa di brutto. Considero brutto modificare il proprio corpo in modo artificiale. Il tatuaggio è una cicatrice, fatta ad arte, voluta, utilizzando anche prodotti che danneggiano l’organismo. Nessuno di noi è felice delle cicatrici che il fato, una operazione, un incidente ci procurano e facciamo di tutto per toglierle.

        Liked by 1 persona

      • Neda ha detto:

        Scusa l’interruzione. Inoltre ho come l’impressione che il tatuaggio sia anche una forma di esibizionismo, del voler mettersi in mostra, il che, a mio parere, denota fragilità, debolezza, insicurezza.

        Mi piace

      • Cix79 ha detto:

        Che sia un modo di esprimersi attraverso il corpo questo è senza dubbio.. il tatuaggio lo porti in giro e può essere sempre visibile (dipende dal punto in cui lo fai chiaramente e dalla stagione). Su questo non ci piove.. però non tutti lo fanno per questo motivo, come quasi tutte le cose sarebbe sbagliato generalizzare. Però mi piace ascoltare i pareri di tanta gente, ci sono tante visioni e modi di vederlo e viverlo

        Liked by 1 persona

      • Neda ha detto:

        Hai ragione.
        Buona domenica.

        Liked by 1 persona

  5. GengisJokerKhan ha detto:

    Il tatuaggio è una Cultura antica, dunque non è una moda per chi li fa con criterio come me stesso (ne ho parecchi e tutti con significati precisi, ne arriveranno altri con significati certo).
    Il tattoo è Arte allo stato puro e purtroppo non mancano gli stereotipi, come quelli sulla galera e sull’insicurezza.

    Io sono un guerriero di Arti Marziali e adoro marchiarmi 🙂

    Non è nè moda, nè insicurezza. Semplicemente adoro certi tipi di Arte 🙂

    Ciao!

    Mi piace

    • Cix79 ha detto:

      Quello che per te è arte per altri potrebbe assolutamente non esserlo.
      Parli di arti marziali ed il primo lottatore che mi è venuto in mente, reso famoso da un programma tv, è il “Legionario” Sakara, che ha in pratica tutto il tronco tatuato. Per quanto lui mi sia effettivamente simpatico come personaggio, i suoi tatuaggi mi fanno abbastanza schifo, li trovo decisamente eccessivi e non gradevoli alla vista per i miei gusti.
      Sugli stereotipi, ti posso garantire che una 20ina di anni fa, i tatuaggi in alcune zone di Italia o d’America li facevano solo i carcerati o gli appartenenti a gang affiliate alla malavita, così come ancora accade in molte zone del Sud America.

      Alla fine penso che ci sia un filo sottile tra il buon gusto e l’eccesso che tende a rovinare e sfigurare il corpo.

      Mi piace

      • GengisJokerKhan ha detto:

        Non direi… un conto sono i tatuaggi per farsi riconoscere per il territorio (il caso delle gangs) ed un altro quelli fatti per motivi di vario tipo che non sia moda.
        Il resto sono stereotipi e false informazioni. L’Arte si rispetta a priori secondo me 🙂
        Sakara ha dei bellissimi tattoos, almeno per me.

        Mi piace

  6. GengisJokerKhan ha detto:

    Il tattoo che hai messo come immagine è stupendo, bellissima la mano del tatuatore che l’ha realizzato 🙂

    Mi piace

  7. Affy ha detto:

    A me ancora quest’arte viaggiante non mi ha coinvolta ciò non toglie che ammiro certi tatuaggi se fatti bene.
    Quello dell’immagine è bellissimo ma a mio avviso troppo invasivo.
    Ciauzzzzz 🙂

    Mi piace

  8. silviacavalieri ha detto:

    Io non mi farei mai un tatuaggio. I cambiamenti del mio aspetto fisico mi inquietano, quando mi faccio tagliare i capelli divento spesso nervosa… quello che mi spaventa è che i tatuaggi non si possono levare. però, se non sono troppo invasivi, possono essere anche piacevoli da vedere.

    Mi piace

    • Cix79 ha detto:

      Urca, c’è da dire che voi donne il taglio dei capelli lo vivete in maniera stranissima, molto vissuta.. male!
      Per i tatuaggi a me non inquietano per il fatto che mi portano un cambiamento, ma non capendone il senso non sento l’esigenza di farne uno solo perchè va di moda

      Liked by 1 persona

  9. "Cippe's" ha detto:

    Io ne ho uno fatto da “grande”. Mi sono sempre piaciuti e sapevo che prima.o poi me lo sarei fatto. Il mio non ha un significato, mi piaceva il soggetto e basta! Lo aveva tatuato una mia amica e più lo guardavo più mi piaceva. Probabilmente se non fosse stato per lei non lo avrei mai fatto, ma a tutt’oggi non mi pento e ormai sono abituata a lui che quasi non ci faccio più caso. Ah e non tutti i tatuaggi mi piacciono, ad esempio non mi farei mai una scritta!

    Mi piace

  10. Laura ha detto:

    Non mi farei mai un tatuaggio ma ti diro’ che mia figlia quando era ragazzina voleva farlo, noi non gli abbiamo detto di no ma solo di aspettare e adesso dice che sono belli ma lei non se lo farebbe piu’, 😀 penso sia la moda o la voglia di quel momento poi Cix se lo vuoi togliere e’ un casino, sopratutto quelli grandi, un abbraccio, buona serata, 🙂

    Mi piace

    • Cix79 ha detto:

      Se c’è la possibilità di toglierlo meglio non farlo.. quelli piccoli invece vengono sovrascritti da altri tattoo più grossi che li vanno a coprire. Di solito è una tecnica che usano per coprire nomi che non fanno più parte della vita o disegni fatti da ubriachi o che vengono decisamente male.

      Ciauuu

      Mi piace

  11. cristinadellamore ha detto:

    Io ne ho due (uno è vecchio e scolorito, ed è meglio così), e ne vorrei un terzo. Magari ne parlerò

    Liked by 1 persona

  12. https://calogerobonura.wordpress.com/2011/02/23/con-un-tatuaggio-vinci-una/
    tempo fa scrissi questo post…..
    inutile dire che non mi piacciono, non li comprendo, non credo valorizzino una persona
    se sono discreti posso anche accettarli, tanto il corpo non è il mio…
    e nemmeno i percing…e gli anelli da naso tipo animale da fattoria…https://calogerobonura.wordpress.com/2016/06/23/curiosita-piercing/
    la decenza e l’eleganza a mio avviso fa a pugni con queste mode.
    buon sabato, ciao ciao

    Mi piace

  13. aishadoc ha detto:

    Non ne ho idea… ho sempre odiato i tatuaggi… ma alla fine sono finita tatuata anche io (uno.piccolo dietro la spalla) per coprire una cicatrice che odiavo più del tatuaggio. Nel mio caso mi ha abbellita perché ha reso gradevole ai miei occhi una parte del mio corpo che prima vedevo orribile (è una lunga storia), ma nonostante ciò ancora nin capisco quelli che si tatuano e basta… no… non credo che ricoprirsi di mega tatoo abbellisca, specie le donne.

    Mi piace

    • Cix79 ha detto:

      io non farei distinzioni, sia uomini che donne diventano a mio parere più grezzi con tanti e grossi tatuaggi.
      C’è chi li adora però.
      Riesco a comprendere la tua necessità, posso capire quelli piccolini con significato (già meno).. ma quelli enormi.. come ha già scritto qualcuno, deturpano il corpo.

      Liked by 1 persona

  14. Mr.Loto ha detto:

    Personalmente non amo i tatuaggi e non ho mai sentito il desiderio di farne uno. Le motivazioni che spingono una persona a tatuarsi penso siano molteplici. C’è chi si tatua per trasgressione, chi per dimostrare qualcosa e chi invece per costruirsi un senso di appartenenza.
    Di questi tempi però visto che come giustamente scrivi ormai quasi tutti hanno almeno un tatuaggio, penso sia più trasgressivo non averne piuttosto che averne molti.
    Un saluto

    Liked by 1 persona

    • Cix79 ha detto:

      Come dici tu sono molteplici le motivazioni per chi lo fa ed anche se ad alcune persone non piacciono alla fine il mondo è bello perchè vario.
      Buona giornata ed un saluto a te

      Mi piace

  15. yourborderline ha detto:

    I tatuaggi mi fanno venire in mente “educazione siberiana” di Lilin…

    Liked by 1 persona

  16. Potranno essere belli,opere d ‘ arte , ma a me personalmente non dicono nulla

    Mi piace

  17. fulvialuna1 ha detto:

    A me non piacciono.
    Riconosco solo i tatuaggi che usano farsi popoli come aborigeni, maori o altre etnie…perchè hanno un’origine e un significato particolare.
    oggi non so quale gusto ci sia a scriver su un braccio il nome, la data, il nome dell’amato/a che poi per cancellarlo ti devi “operare”..Mio marito ad esempio ne ha due, l’aquila della Harley davisson perchè gli paice…ma dico non basta dirlo? Ha un indiano con una medaglia al collo con l’iniziale di nostra figlia…che c’azzecca l’indiano con Melissa? bho…
    Comunque de gustibus non si discutono.

    Mi piace

  18. pagurina9 ha detto:

    Secondo me il tatuaggio ha senso se ha un significato per la persona che lo porterà per sempre, come un marchio indelebile. Se si tratta solo di puro decoro io dico: Mah! Anche perché la moda muta e anche il treno dei disegni da tatuarsi per puro gioco immagino…

    Mi piace

  19. IsaPh ha detto:

    Sono capitata quasi per caso su questo articolo e, da tatuata, esprimerò il mio parere.
    Inizio col dire che di tatuaggi ne ho 9, visibili e non visibili e tutti discreti, ma questa è stata una scelta mia quando ho deciso che mi sarei tatuata.
    Concordo con l’espressione che “il troppo stroppia” conosco ragazze bellissime che si sono rovinate coprendosi di tattoo, però io dico…a voi cosa ne viene in tasca se una persona ha tanti tatuaggi o meno? Abbiamo questa mentalità chiusa solo in Italia. Ho viaggiato tanto all’estero e vi posso assicurare che soprattutto nel mondo del lavoro che una persona sia tatuata o meno a nessuno frega niente. Possono piacere o no, ma a livello professionale una persona può essere qualificata che abbia o meno i tatuaggi. E qui in Spagna, dove vivo attualmente, la maggior parte delle ragazze son tatuate e nessuno se ne preoccupa.
    Per quanto riguarda un commento precedente che citava “Educazione Siberiana” consiglio vivamente la lettura del libro e anche la visione del film (anche se leggermente diversa).
    Tornando a me stessa e ciò che mi riguarda, i miei tatuaggi hanno tutti un significato (che non sto qui ad elencare), quello che mal sopporto sono i non-tatuati che mi rivolgono domande ridicole. Io non domando agli altri perché non si tatuano, perché appunto non mi interessa…è tanto difficile applicare la stessa regola al contrario?
    Nel tuo caso hai chiesto cosa spinge una persona a tatuarsi e se può essere considerata una forma d’arte: sì, lo è. Come lo sono la grafica, il design e l’architettura ecc…(arrivo da una liceo artistico, quindi molto sensibile a questi argomenti).
    Cosa spinge una persona a tatuarsi? Questo dipende da ognuno. Però su una cosa son d’accordo: chi si tatua per moda, anche per me non ha senso di esistere.
    Detto questo so già che dal mio commento si solleverà un polverone, ma difendo la mia causa XD

    Hasta luego!

    Mi piace

    • Cix79 ha detto:

      Tranquilla, nessun polverone, qui c’è gente educata. Una curiosità, come sei capitata “quasi” per caso su questo articolo? In Italia i tatuaggi, soprattutto negli adulti, sono ancora malvisti. Ieri ascoltavo una trasmissione calcistica e si parlava di Icardi e del suo tatuaggio che copre completamente petto e spalle, inutile dire che non piaceva a nessuno. Detto questo il chiedere “che significato ha” o “come mai ti sei tatuata” sono semplicemente domande dettate da curiosità, perchè si tende a pensare che se uno si tatua un motivo c’è dietro (magari il tatuato non lo vuole rivelare ma questo è un altro discorso). Personalmente trovo le ragazze troppo tatuate, per i miei gusti, troppo aggressive. Pochi tattoo, invece non mi dispiacciono.
      Ciaooo e grazie per il commento 🙂

      Mi piace

      • IsaPh ha detto:

        Stavo leggendo vari articoli riguardanti i appunto i tatuaggi e sono capitata qui 😉 lo so che sono dettate dalla curiosità certe domande, ma ho visto molte volte che la curiosità è meglio tenersela.
        Ribadisco che il “troppo” non piace nemmeno a me, è questione di gusti…mi fossi tatuata come alcune persone che conosco, mio padre non mi faceva più entrare in casa. Però bene o male i miei li ha accettati e lui è ancora “vecchio stampo”, quindi per la serie che non intende il perché del tatuarsi. Però amen, ormai se n’è fatto una ragione.
        Per quanto riguarda le ragazze troppo tatuate e l’aggressività…è che ci si ferma alle apparenze, sempre lo stesso problema 😉

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: