Ispirazioni metropolitane

Home » Posts tagged 'Cibo'

Tag Archives: Cibo

Domenica

Oggi è la domenica delle Palme.

Quando vivevo giù in Puglia con i miei genitori di solito si organizzava una bella mangiata da qualche parente, di solito da zia Mina ed a farne da padrone in tavola erano le immancabili orecchiette al sugo.

Settimana scorsa ho provato a fare per la prima volta la mia prima pasta fatta in casa, i ravioli.. sembrava tutto perfetto ma alla fine ho tirato la pasta troppo spessa ed è risultato tutto immangiabile ed ho dovuto buttare a malincuore tutto 😦

Questa settimana, in onore delle tradizioni e della mia voglia di rivincita verso la pasta fatta in casa, ho deciso di buttarmi sulla tradizione, su qualcosa che ho visto fare tante volte dalle mie amate nonne.

Ed allora faccio spazio sul tavolo, prendo la tavola di legno, la cospargo con un po’ di farina, preparo una coppettina d’acqua, prendo 200g di farina e giù ad impastare.

20170402_103924

Una volta pronta la pallozza, l’ho fatta un po’ riposare anche se secondo mia madre non ce n’era bisogno.

Subito dopo ho cominciato a fare i serpentini di pasta.

20170409_121804

Poi con il coltello e con il pollice giù a provare a fare la forma giusta.

20170409_12324120170409_123818

Ovviamente non sono perfette nella forma, è la mia prima volta, ma sono proprio soddisfatto di me stesso e del sapore che avevano, proprio buone.

Nel frattempo ho preparato un buonissimo sughetto con la conserva di pelati che ho preparato l’estate scorsa.

A cottura ultimata ho abbondantemente impiattato, ho aggiunto il cacio ricotta e la Domenica è diventata Splendida anche a Milano.

20170409_125357

 

Ciaoooo e a domani con il post del Lunedi

 

Risotto Zafferano e Salsiccia

Ieri, Sabato, ho cucinato il mio primo risotto.

In questo periodo sto sperimentando sapori e cucina nuova per me, gusti che vanno oltre i classici della mia tradizione del Sud Italia. Quindi mi sono deciso a preparare un risotto, piatto tipico del Nord Italia ed assaggiato solo un paio di volte in tutta la vita.

Come primo passo ho preparato in una pentola il brodo. Per renderlo saporito ho utilizzato 2 spicchi d’aglio, 3 foglie d’alloro, 2 pomodorini piccadilly, un po’ di cipolla e ci ho infilato dentro anche 2 pezzi di salsiccia.

Avendo tempo e non amando i prodotti già pronti ho evitato di usare i classici dadi da cucina.

1

Non appena l’acqua del brodo era vicina alla bollitura ho messo a soffriggere della cipolla e di seguito ci ho aggiunto la salsiccia

2

A rosolatura della salsiccia ultimata ci ho aggiunto la porzione di riso Arborio (per i risotti va bene anche il Carnaroli, ovvero quella tipologia di riso che non scuoce) e l’ho fatto tostare e sbianchire per qualche minuto fin quando i chicchi cominciavano a diventare lievemente trasparenti.

3

A questo punto ho aggiunto del vino bianco per insaporire il tutto e l’ho lasciato sfumare.

Una volta sfumato il vino ho aggiunto un paio di mestoli di brodo.

Nel mentre, in una coppetta, ho inserito un mestolo di brodo ed ho aggiunto una bustina di zafferano che ho diluito col cucchiaino.

4

Una volta assorbito il brodo ho aggiunto lo zafferano.

Di seguito fino a cottura ultimata del riso aggiungevo un mestolo di brodo e giravo il riso per non farlo appiccicare. Una volta assorbito il brodo ne aggiungevo un altro mestolo in padella e così via fino a cottura ultimata.

5

Durante la cottura ho insaporito il riso con l’aggiunta di un po’ di pepe e del sale.

Attenzione. Non salate troppo perchè durante la mantecatura finale il riso si insapidisce ulteriormente.

A cottura ultimata sono passato alla mantecatura aggiungendo 1 noce di burro e del parmigiano reggiano e del cacio ricotta (non avevo il grana, consigliato nella ricetta).

6

Una volta che il burro ed il formaggio si sono amalgamati alla perfezione al riso, ho spento i fornelli e ho fatto riposare il riso un paio di minuti prima di metterlo nel piatto e…

7

Che bontà, me so magnato tutto e ho fatto pure il bis!!

8

 

Ciaooooo

TIRIAMOCI SU IL MORALE #55

Buongiorno a tutti e tutte.

Anche oggi appuntamento del lunedi.. ed oggi le immagini avranno il tema “cibo e bevande”.

Vediamo un po’ se queste immagini vi piacciono!

Stendino che farebbe ingolosire qualsiasi carnivoro!

12814272_624080871082026_1942700537300414832_n

Tuffo? No grazie, la birra non mi piace!

13082516_589469844561122_3867070600670324437_n

Ecco.. io sono d’accordo con il medico!

13529184_1202330683132401_7294395169883560289_n

Battutona!

img-20160505-wa0004

… ahahah

img-20160510-wa0008

Mi regalassero questa torta impazzirei dalla gioia..

img-20160926-wa0001

Funghi porcini? Ora capisco perchè!

img-20161013-wa0016

Altra versione di Peppa Pig..che dire.. non ho parole!

img-20161015-wa0000

Ed infine la perla “napoletana”

kebabba

 

Buona settimana a tutti 🙂

TIRIAMOCI SU IL MORALE #51

E’ l’ultimo tiriamoci su il morale di stagione, ma tranquilli/e grandi cose continueranno ad essere postate al Lunedì per la maggior parte sempre molto divertenti (altre forse meno in base alla sensibilità della persona).

Detto questo oggi voglio chiudere col botto con un argomento che ultimamente è diventato decisamente spinoso e che può ritorcermi contro! Ma alla fine il blog è mio quindi chissenefrega 😀

Passiamo al nocciolo.. avanti con le immagini che il web come il solito mi fornisce!

 

  1. Oggi si mangia pecora!

12994575_1364136206945630_6961886091354848720_n

 

2) Lattuga si, lattuga no, questo è il problema!

campagna_anti_vegan

 

3) Anche Gesus esprime il suo parere

cuhff0

4) Anche il sesso non poteva mancare!

IMG-20160611-WA0006

 

5) Pensieri e Riflessioni di un giocatore

VEGANI3

 

Saluti di buon lunedi e buon inizio settimana agli amanti del cibo in generale, che sia carne, pesce, frutta o erba 😉

TIRIAMOCI SU IL MORALE #37

Oggi ho intenzione di deliziarvi e dedicarvi l’inizio giornata e settimana con delle simpatiche immagini legate al cibo, soprattutto frutta, trovate sul web ed in particolare in questo album di facebook dove potrete scoprire altre idee.

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.599758140181094.1073741835.508914885932087&type=3

11159466_837390596355239_3273753376199905030_n

12647371_599758310181077_3633192667737793379_n

12647518_599758373514404_4224140388858253800_n

12650849_599758036847771_3475955946536856118_n

12654379_599758353514406_2007919074358377758_n

12654494_599758063514435_2481066747289057194_n

12688065_599758016847773_1669321232414570253_n

12688321_599758053514436_7102416654448454327_n

12705460_599758283514413_8167605446719634817_n

12715553_603314306492144_8888755369162553703_n

12717736_599758000181108_1770044598810958248_n

12717792_599758076847767_6768314057312323500_n

12728883_599758100181098_4747422197196697371_n

12729315_602872219869686_925084539341498723_n

12744311_602872239869684_7600898771058136204_n

Spero siano stati simpatici spunti per gli chef che mi seguono e… alla prossima 🙂

Ristorante e bambini

Qualche giorno fa è diventata virale questa notizia

http://www.vanityfair.it/vanityfood/food-news/16/01/20/ristorante-no-bambini?utm_source=facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=Food_RistoranteNoBambini

In pratica in un ristorante romano è vietato l’ingresso ai bambini al di sotto dei 5 anni e ad eventuali passeggini. La notizia è molto curiosa ed ha sollevato un grosso polverone in rete. Come ogni cosa c’è chi si schiera a favore e grida alla genialata del secolo e chi se ne lamenta in maniera forte.

Voi da che parte state? Io ho la mia personale opinione in merito, nei commenti sono certo uscirà fuori 🙂

Addobbo casa: Stella di Natale

Io a Natale la casa l’addobbo così.

Vado al supermercato e compro 600g di nutella e 3 rotoli tondi di pasta sfoglia.

Mi raccomando pasta Sfoglia, non brisè, perchè altrimenti al posto del dolce vi trovate in forno un mattone (provare per credere!!!!!).

Che fare?

Prendi la prima sfoglia, la srotoli e ci svuoti sopra un abbondante razione di nutella! Ricopri il tutto con un’altra sfoglia! Ricoprire ancora totalmente la sfoglia di nutella e poggiarci sopra l’ultima sfoglia!

A questo punto chiamate un matematico e fate dividere la ruota in 16 parti simili!

Ogni parte deve essere arrotolata su se stessa per due volte (360 gradi, un giro completo insomma). C’è chi non lo fa, ma a me piace arrotolare i 16 pezzi tutti dallo stesso verso, mi piace il disegno che si crea.

Questo è l’effetto prima della cottura

20150404_210812

Questo dopo la cottura con forno a 180° già riscaldato per circa 25 minuti (che bella stella di nataleeee)

20150404_215126

Il disegno di questa stella è completamente sbagliato, questo è ciò che succede quando si arrotola a muzzo ogni singolo pezzo e non si fa attenzione (bacchettata sulle mani di Cix)!

E questo, infine, è il risultato finale, come  si diventa dopo averne mangiate tante e con sommo gusto!

ciccione-610x400

Ciaoooo (non è ancora la mia panza :D)