Ispirazioni metropolitane

Home » Posts tagged 'Puglia'

Tag Archives: Puglia

TIRIAMOCI SU IL MORALE #67

Buongiorno a tutti/e e rieccoci con il post del Lunedi.

Oggi a farne da padrona sono alcune foto prese dal web, principalmente dalla pagina FB Inchiostro di Puglia, nella quale si mettono in luce alcune figate della mia terra natia!

Buona visione

1) Come potete osservare da palazzo a palazzo c’è la possibilità di stendere i panni. Poi un sistema ingegnoso di carrucole e sistemi fisici di leve ne permettono il recupero!

12087987_10206569882103415_1607174129238914973_n

 

2) Ecco un “fruttivendolo”. Qualche signora, moglie di contadino vende le prelibatezze del proprio terreno. Semplice: si mettono fuori 2 sedie, una sulla quale si mette in bella mostra la merce e l’altra serve a non far parcheggiare le auto e tenere libero il passaggio. Da notare anche i peperoncini appesi alla porta.

17022074_1178177628948106_4811988381832884765_n

 

3) Tutte le strade portano a Roma? Non più…

17425916_756715104504722_9041722797281016162_n

 

4) Sempre Taranto, discesa verso il lungo mare della città vecchia. Non c’è spazio sul 3 ruote quindi perchè non viaggiare in tutta sicurezza su 2 assi di legno godendosi un po’ di brezza marina? Altro che ebrezza di andare in moto…

18194021_1233334333432435_6218383790100516613_n

 

5) Stendere i panni è una professione. Sono finite le mollette? Non c’è problema, non ci ingegniamo ed utilizziamo le pinze per accendere le auto.

18238004_1236225886476613_5195031707878571308_o

 

6) Fatto nottata? Bisogno di riposo? Tranquilli, al sud fa sempre caldo, quindi perchè non appisolarsi in tutta sicurezza al sole, all’aperto, su un comodo divano, ascoltando il suono dei motori che ti circondano?

puglia_17038627_1178943592204843_5850703148970607515_o

 

Buon Lunedi ed inizio settimana 😉

Annunci

Domenica

Oggi è la domenica delle Palme.

Quando vivevo giù in Puglia con i miei genitori di solito si organizzava una bella mangiata da qualche parente, di solito da zia Mina ed a farne da padrone in tavola erano le immancabili orecchiette al sugo.

Settimana scorsa ho provato a fare per la prima volta la mia prima pasta fatta in casa, i ravioli.. sembrava tutto perfetto ma alla fine ho tirato la pasta troppo spessa ed è risultato tutto immangiabile ed ho dovuto buttare a malincuore tutto 😦

Questa settimana, in onore delle tradizioni e della mia voglia di rivincita verso la pasta fatta in casa, ho deciso di buttarmi sulla tradizione, su qualcosa che ho visto fare tante volte dalle mie amate nonne.

Ed allora faccio spazio sul tavolo, prendo la tavola di legno, la cospargo con un po’ di farina, preparo una coppettina d’acqua, prendo 200g di farina e giù ad impastare.

20170402_103924

Una volta pronta la pallozza, l’ho fatta un po’ riposare anche se secondo mia madre non ce n’era bisogno.

Subito dopo ho cominciato a fare i serpentini di pasta.

20170409_121804

Poi con il coltello e con il pollice giù a provare a fare la forma giusta.

20170409_12324120170409_123818

Ovviamente non sono perfette nella forma, è la mia prima volta, ma sono proprio soddisfatto di me stesso e del sapore che avevano, proprio buone.

Nel frattempo ho preparato un buonissimo sughetto con la conserva di pelati che ho preparato l’estate scorsa.

A cottura ultimata ho abbondantemente impiattato, ho aggiunto il cacio ricotta e la Domenica è diventata Splendida anche a Milano.

20170409_125357

 

Ciaoooo e a domani con il post del Lunedi

 

Cena estiva Pugliese

Oggi vi presente una cena estiva tipica Pugliese.. una di quelle cene che vengono ripresentate nelle tavole delle famiglie una sera si e l’altra pure!

E’ un grande classico della mia terra d’origine che ripropongo spesso anche qui a Milano, un piatto fresco e davvero veloce da preparare. Chiaramente la materia prima è importante e le Friselle che vi propongo sono state fatte da un fornaio e non industrialmente.

Ma passiamo subito alla preparazione.

Si bagnano le friselle per qualche secondo o minuto scarso in base alla durezza e alla consistenza che si vuole dare tenendo, presente che più si bagnano e più diventano mollicce!

20150715_195428

Una volta che la frisella diventa morbida ed ha finito di assorbire l’acqua si aprono in due i pomodorini e si spreme il suo contenuto sopra la frisella. In questa occasione ho usato dei Piccadilly, molto succosi e profumati

20150715_195532

Dopo questa operazione si versa sulle friselle e sulle bucce dei pomodorini, per chi le gradisce, olio, origano e sale (l’olio per primo cosi il resto si attacca sopra)

20150715_195740

A questo punto la frisella sarebbe pronta per gli standard Pugliesi. Ma dato che io rispetto il mio gusto alla preparazione tradizionale ci aggiungo dell’olio di peperoncino ed i capperi.

20150715_195812

E per finire, dato che sono un golosone, accompagno le friselle con della salsiccia secca tagliata.20150715_195906 20150715_200037

Buona cena a tutti 🙂