Ispirazioni metropolitane

Home » Posts tagged 'Moda'

Tag Archives: Moda

Ho la moda nel sangue

Qualcuno di voi saprà che vivo a Milano.
Qualcuno di voi saprà che a Milano c’è molto traffico, saprete che è la capitale italiana della moda ed in piazza duomo ci sono molti piccioni.

Così passeggiando, se tu donna vuoi passare inosservata, puoi indossare queste amabili calzature.

18700246_10154602473120983_4378891841504199516_n18700247_10154602473125983_6652353535478285131_n

E passeggiando all’improvviso un’illuminazione proveniente dal passato mi colpisce e stordisce.
Mi ricordo di quando da ragazzino indossavo quel comodissimo e allo stesso tempo orribile marsupio verde che riusciva a contenere qualsiasi cosa. Ma una vocina mi riporta al presente:

“Ricordati Cix vivi a Milano, la capitale italiana della moda”.

E allora perchè non unire il comodo al fashion indossando questo fantastico, camaleontico, a tratti erotico, marsupio di ultima generazione?

21557985_864225927085012_6594700512001074143_n21558787_864225870418351_2624589605850191656_n21617716_864225880418350_7147612568142362277_n21685921_864225857085019_8865891142370303625_n21751295_864225793751692_4210006636239197056_n

E se la gente volesse copiarmi, tranquilli ce n’è per tutti i gusti.

21617920_864225833751688_1799434398270715355_n

Ma voglio di più, diventerò il nuovo influencer del fashion style cittadino. E allora perchè sopra il marsupio non indossare una bellissima e sobria giacca come quella indossata da Mc Gregor durante gli incontri con il suo avversario di turno?

21751661_488877618156186_6115029993090347402_n

A questo punto i più astuti di voi si domanderanno: ma Cix in estate con la giacca fa caldo, come faresti?. Avete ragione, ma io ho pensato a tutto prendendo spunto dal look di Maurizio Merluzzo il quale, accompagnato dalla sua splendida ragazza Ambra, ha potuto sfoggiare durante una serata di gala il suo smoking smanicato.

19260626_1438292656194018_2406510933480576786_n

In questo modo potrò anche io mostrare alle modaiole che girano per la città i miei avambracci scolpiti nella roccia di Mordor!

Bene.

Con questo outfit siamo arrivati a parlare di caldo, di estate. Non posso quindi che chiudere questo spumeggiante articolo pensando al mare e a voi splendide donne che in costume da bagno riuscite a suscitare e risvegliare gli istinti sessuali primordiali di qualsiasi uomo, rendendo ogni vostra forma sinuosa e sensuale. Ma ricordate che la competizione è alta, quindi se avete voglia o bisogno di distinguervi dalla massa ho per voi l’outfit perfetto per dominare la concorrenza ed essere le regine della spiaggia, dove potrete mettere in mostra oltre al vostro sex appeal anche la potenza della vostra mente facendo notare agli osservatori che amate e ve ne intendete di politica estera!

19554031_452134621830486_1546575836302756248_n

Buon weekend e alla prossima

 

PS. Tutte le immagini provengono dal web

Annunci

IMMAGINI ESILARANTI? … PARLIAMONE! #10

Buongiorno a tutti e tutte

oggi ultimo appuntamento di questo format, poi pausa estiva! Nei prossimi mesi posterò a caso senza programmazione, a voglia e desiderio 🙂

Ringrazio Affy per questa bella e costante avventura che ci ha “impegnati” per diversi mesi.

Buona visione delle foto prese dal web e dei commenti della nostra amica

1)

Certi gatti sono spiazzanti., bucano il video! A difesa della “Iolanda” (appellativo coniato dalla Littizzetto) non esitano a presidiare il territorio da papabili roditrici.

Se un uomo indossasse un boxer con un rottweiler disegnato sul “Walter” (altro appellativo coniato dalla Littizzetto)… ne vedremo delle belle, gatti e cani o s’azzuffano o  si rintanano!

1

 

2)

“Prova costume” indubbiamente superata!

Quegli sfilazzi tessili mettono in risalto le curve, mimetizzano i difetti  e valorizzano i punti forti … ne sa qualcosa quel  bagnante costretto a tenersi con la mano il viso per non crollare di  fronte al monumento!

2

 

3)

Altro che aspetto vissuto con due semplici strappi sulle ginocchia.

Nel 2020 dall’oblò della lavatrice vedremo girare due quadretti di stoffa e non esiteremo a riconoscere i nostri amati griffati jeans!

3

 

4)

Irriverente  il termine usato per descrivere un organo ghiandolare femminile.

Come chiedere ad un uomo di poter vedere … la sua “banana oro” ricordandogli che un casco di quel tipo di banane sta tranquillamente nel palmo di una mano!

4

 

5)

Speravi in uno stallone con una prestante abilità fisica e ti ritrovi un ronzino! Certe costruzioni senza un minimo di abilità mentale sono difficili da incastrare.

Prova col “meccano”, a girar viti forse qualcosa nella testa sovviene, il solitario neurone si agita, qualcos’altro si muove …

5

 

6)

Homer è un ispettore addetto alla sicurezza nel settore 7 G per cui di “punti G” se ne intende!

E a buon intenditor non a destra non a sinistra ma …  al punto giusto!

6

 

E buon inizio settimana

Spiegatemi la moda #3 – Gli Influencer

influencer_badge1

(foto del web)

No, non sono ammalato ne stiamo parlando degli ammalati.
I frequentatori amatoriali del web, tutti coloro che sono dei web-nauti di primo pelo, potrebbero essere tratti in inganno da questo termine.
Gli influencer non sono altro che persone molto seguite sui social network che attraverso i loro video, post, immagini, parole, riescono ad “influenzare” le menti dei loro fan.
Il termine è accostato tendenzialmente all’ambito moda.

Faccio alcuni esempi per essere ancora più chiaro.

Io uomo influencer indosso un cappotto di pelliccia. Per i miei fan non sono un coglione che indossa la pelliccia, ma uno che di moda ne sa a pacchi. Grazie a me ora i maschietti possono usare la pelliccia, perchè fa figo.
Io donna influencer indosso un vestito simile ad un sacco della spazzatura o un abito dai colori arlecchino? Bene non sono ne una cessa ne una pagliaccia, bensì ho dei gusti che sono avanti rispetto alle masse. Grazie a me ora anche le femminucce possono vestire abiti sgargianti e fare accostamenti strani, se l’ho fatto io che sono figa, lo possono fare tutti.

Se certe cose invece le facciamo per primi al mondo io e la mia vicina di casa, due persone tendenzialmente sconosciute parentela esclusa, beh per il mondo che ci circonda e che ci osserva quotidianamente non saremmo altro che due coglioni dai gusti orribili, sconcertanti.

Dopo questa dovuta introduzione passiamo al dunque, al fulcro di questo articolo.

Gli influencer come dicevo sono persone “normali” che attraverso il web sono diventate “famose” e che sempre grazie allo stesso mezzo di comunicazione ora hanno un lavoro decisamente remunerativo.
Sono assoldati da case di stilisti per assistere alle loro sfilate, per indossare gratis i loro abiti durante feste ed eventi, sono pagati per promuovere determinati Brand in giro per il mondo.

Ricapitoliamo: hanno celebrità, visibilità, vestiti e accessori con disponibilità tendente all’infinito e viaggiano gratis in giro per il mondo per andare a trovare i loro amici vip per i quali lavorano.

Viaggiano in giro per il mondo, sono sempre in hotel o a lavoro, sono sempre in giro per far vedere che hanno una vita piena e divertente. Non possono mancare a feste e aperitivi, fa parte del loro lavoro farsi fotografare, farsi notare. Ah dimenticavo.. da quando si svegliano a quando richiudono gli occhi per dormire, sempre se hanno il tempo di farlo, vivono in costante simbiosi con il loro smartphone. Ballano, parlano, si svegliano, preparano la colazione, lavorano perennemente con il cellulare in mano. Tra un instagram stories, una foto su snapchat, una frase su twitter si mandano tra loro messaggi whatsapp per organizzare il prossimo evento mondano.

Ricapitolo: che vita angosciante (per me)!

Pensiero personale?
Non sopporto chi è perennemente con il cellulare in mano. Se una persona mi parla ma nel frattempo sta scrivendo su whatsapp io mi incazzo, la trovo una mancanza di educazione, salvo per emergenze o per piccoli secondi nell’arco di una serata passata assieme. Per loro però questo è lavoro.
Non sopporterei quella vita, troppo eccessiva e frenetica per i miei gusti. Ciò nonostante loro hanno quello che vogliono, quindi contenti loro, contenti tutti, compresi coloro che li seguono e vogliono emularli. Anzi beati loro che reggono quei ritmi.

Certo è che non hanno i miei ritmi ed io non ho i loro. E mi sta bene. Mi fa solo strano, ad esempio, vedere organizzare una cena a casa propria (come ha fatto il protagonista maschile del documentario che poi vi cito) e chiamare cuochi e camerieri per prepararla e servire gli ospiti. Io provengo da un altro universo, dove se inviti a pranzo degli amici cominci a preparare tu in prima persona le pietanze dalla sera prima. Però loro si divertono così, a loro piace così, quindi va bene così. Io, padre o mamma, non riuscirei a fare mai quella vita, ma ripeto, se a loro va bene così…

Per chi volesse maggiori informazioni sugli influencer e sulla loro vita, su Dplay TV c’è “il documentario” sulla vita di alcuni influencer italiani (che prima di averli visti qui, beata ignoranza, non conoscevo minimamente, neanche per nome). Di seguito il link che ha ispirato il mio post odierno:

http://it.dplay.com/realtime/the-influencer/

Chiudo ringraziando pagurina9 che mi ha citato il programma e quindi dato lo spunto per creare questo post ed eventualmente, se interessati, la possibilità di discuterne con tutti voi!

Spiegatemi la moda #2

Io vivendo a Milano ho scoperto che il Carrefour è una catena di supermercati. Per comodità, visto che un grosso centro è vicino casa, li ci faccio anche la spesa.

Ma oggi, grazie ad un post di facebook di un’amica del blog, ovvero la Venere degli stracci https://laveneredeglistracci.wordpress.com/ ho scoperto che… dovete continuare a spiegarmi la moda!

In pratica su questo sito

http://www.yoox.com/IT/45327829NB/item?dept=women&utm_source=facebook_share&utm_medium=referral&utm_campaign=share&tp=39347#cod10=45327829NB&sizeId=1

vendono una borsa col marchio Carrefout a 1006.00 euro … MILLEESEIEURI

perchè?

borsa_carrefour

Spiegatemi la moda

Ieri è andata in onda la finale di XFactor, noto programma di scoperta e lancio di talenti musicali italiani.

Uno dei giudici, Fedez, si è presentato con un sobrio abito rosso. Ma quell’abito, da un personaggio come lui, lo comprendo ed accetto.

La sua attuale compagna, nota fashion blogge, tale Chiara Ferragni, si è presentata nel dietro le quinte con questo look.

15589830_10154033410826128_6656239348601084725_n

Me lo spiegate? Cos’è quella cosa bianca che spunta dalla minigonna? La parte rossa credo sia un autoreggente.

Come lo trovate? Sensuale? Estroso? Fashion? Anti-fashion? Obbrobbrioso?

Di sicuro è un abito che fa parlare.

TIRIAMOCI SU IL MORALE #29

Mentre voi siete in piedi impegnati a lavorare o a scuola io probabilmente me la sto dormendo alla grande approfittando della festività del Santo Patrono della città in cui vivo!

Ma non per questo vi lascio senza immagini simpatiche e carine che vi allietano la giornata.

Lo spunto è nato da un post che ha fatto qualche tempo fa Laura dove ha fotografato il suo amato Willy con il cappottino..

Ecco appunto.. io “odio” certi indumenti, soprattutto quando sono di una certa “classe”. Ed oggi vi delizio proprio con qualche foto a tema.

 

VOGLIO UCCIDERE I MIEI PADRONI

00

Non sono Zorro ma sono Chic!

1434445299

Qualcosa mi dice che stanno per arrivare le feste!

animali-vestiti-per-natale-babbo-natale-felino

Shhh sono appena evaso! Sono Al Canone

costumecarnevale

Guardate che classe

ecommerce vestiti animali

Arrivo dalla Francia di Luigi XVI

gatto-aristocratico

Dai andiamo a fare shopping 😀

Immagine-32-586x465

Tenerezza ❤

Pet-clothes-for-dogs-and-cats-cute-rabbit-pattern-china-font-b-cheap-b-font-pet

Il mio nome è Mario, super se non si è capito!

Puppy

Facciamo un pic nic, ho già indosso la tovaglia!

vestiti-per-cani_N1

Sono un draghetto!

XnhXx

 

 

Buon Lunedi 🙂

Perchè #2

L’altro giorno parlavo amabilmente con una fashion blogger e discutevamo delle esagerazioni e delle provocazioni presenti in alcune sfilate di moda. Io le trovo assurde ed inutili, invece lei affermava che in alcune sfilate è giusto osare, che l’esagerazione è una forma di comunicazione.. e che spesso gli abiti assurdi vengono anche venduti ed utilizzati.

Ora chiedo a voi PERCHE’ questo stilista ha creato questo? PERCHE’?

http://d.repubblica.it/moda/2015/10/02/foto/rick_owens_sfilata_equilibrismi_modelle-2788629/1/?ref=HRESS-17

E ora scatenate i vostri punti di vista, sono curioso di conoscere i vostri pareri e magari avere nuovi punti di vista a riguardo